La storia

Sardegna più S.r.l., opera in Sardegna da quasi 20 anni con precisi scopi e obiettivi: dare servizi ai punti vendita ottenendo innanzitutto dall’industria le migliori condizioni di mercato.
Nasce nel gennaio 1997 con il nome di CS&D, per volere di un gruppo di imprenditori con la precisa volontà di costituire una cooperativa che potesse offrire le migliori opportunità commerciali per tutti i soci. Gli imprenditori fondatori sono nove anche se, nel giro di pochi giorni, raggiungono il numero di 22. La cooperativa diviene totalmente operativa nel maggio del 1997 in un capannone industriale in locazione, di 5000 mq. A fine anno si raggiunge il modesto fatturato di 12 miliardi ed un totale di 35 soci con 40 punti vendita, ma si conquista soprattutto l’importantissimo traguardo della fiducia, ormai acquisita, delle aziende fornitrici e degli istituti di credito bancario. Nel maggio 1998 si registra l’ingresso del socio di provenienza Unvo, Grim S.r.l., che apporta una ventata di rinnovata voglia di crescere e un bagaglio di positive esperienze nel settore. L’anno 1998 si chiude con un fatturato di 35 miliardi, 37 soci e 44 punti vendita. Gli incrementi straordinari ottenuti nel corso dei 2 anni precedenti fanno si che cresca la fiducia commerciale nel settore. A gennaio la scelta definitiva, maturata in seno all’Assemblea dei Soci, dell’adesione al Gruppo Unvo. La scelta si rivela vincente grazie, fra le altre cose, all’incisività commerciale dei contratti Sirio.

Nel gennaio del 1999 l’Assemblea dei Soci delibera l’acquisto di un lotto per la costruzione del nuovo capannone. I lavori cominciano ad ottobre e si concludono agli inizi di aprile 2000 con il trasferimento del deposito merci e degli uffici amministrativi. Il nuovo capannone viene costruito su un’area di 30.000 mq con una superficie coperta di 9.000 mq, successivamente ampliata a 12.000 mq e un’altezza di 9 m. Al 1 gennaio 2003 il centro, che offre lavoro a circa 100 dipendenti, serve 180 punti vendita con insegna Pick Up.

Nel 2003 la Grande Distribuzione in Sardegna si rafforza con l’accordo tra la Società e Sigma, azienda in quegli anni leader in Italia. Si tratta di una tappa importante per il centro distributivo che in questi anni registra una forte crescita: dai 9 soci fondatori e 11 punti vendita del 1997, nel 2004 si passa a 76 associati, 54 ragioni sociali e una rete di vendita composta da 256 negozi, per un totale di 68.327 metri quadri di superficie, distribuiti in 143 comuni sardi.

Nel 2012 la società opta per un radicale cambiamento. Dopo anni in cui il centro distributivo e la sua forza economica sono stati al centro del business, la compagine sociale sposta totalmente l’attenzione sul punto vendita quale unico imprescindibile valore per far crescere gli imprenditori associati. Sono momenti difficili, in piena crisi economica sarda e nazionale, la società soffre, ma non si arrende. Ha il coraggio di rimettersi in discussione, di cambiare rotta, di ripulirsi dalle logiche obsolete che vedevano solo il ce.di. al centro del mercato.

Nel 2014 sulla scia del cambiamento della mission della società, dopo l’uscita di alcuni affiliati, Sardegna Più si veste di nuovo, cambia nome, accoglie nella compagine sociale il grande Gruppo Cellino, indiscusso leader imprenditoriale in Sardegna, e opta per la coraggiosa scelta di consolidare un fatturato più basso ma decisamente sano.

In collaborazione con il Gruppo Pam, azienda italiana della Grande Distribuzione presente sul territorio nazionale con 400 supermercati di proprietà e 200 affiliati, che offre quotidianamente ai propri clienti il massimo del servizio, della qualità e del risparmio, Sardegna Più sposa in pieno i valori del gruppo nazionale, soddisfazione del cliente, innovazione, spirito di squadra, orientamento al risultato, rapidità di reazione, integrità morale.

5 i punti principali che suggellano l’alleanza con il Gruppo Pam, e che Sardegna Più si impegna a garantire ai propri clienti:

  • prezzi sempre competitivi;
  • un assortimento in grado di rispondere alle esigenze dei Clienti;
  • prodotti freschi di qualità;
  • un’esperienza di spesa facile e veloce;
  • personale cortese e di aiuto;

Comuni marchio, colori e design, ma soprattutto prezzi e servizi diventano il denominatore comune del Gruppo che garantisce gestione, serietà e trasparenza a piccoli e grandi negozi, come si addice ad una grande famiglia e ad una grande squadra.